Le poesie di Giuseppe Urzia


Ricordi sfumati

Ricordi sfumati

di un meriggio d'amore con te,

pensieri lontani che la mente mia,

non è più in grado di allontanare

un sogno mancato, distorto,

interrotto, dall'avvento del mattino.

Ricordi sfumati poesia di Urzia Giuseppe
Ricordi sfumati poesia di Urzia Giuseppe


L'attesa


Dalla luce del mattino

Al buio della notte

Attendo solo il momento

Del tuo ritorno

L'attesa di Urzia Giuseppe
L'attesa di Urzia Giuseppe


MERIGGI DI SOLE

Meriggi di sole,

squarciati da plumbei pensieri

che consumano la vita.

Che meravigliosa sensazione

quando i miei occhi s'illuminano

specchiandosi nel colore dei tuoi

Tu bellissimo fiore,

che aspetti la rugiada per

inebriarti di vita

e, che quando ti schiudi

indirizzando la tua corolla

verso i raggi del sole,

gioisci.

Quanto difficile è immaginare

il restante della mia vita

senza un tuo sorriso, e senza

il suono della tua voce

portato a me dall'etere

a rendere la mia giornata solare.

Ti amo ricordalo

ti amo come non mai

e tu lo sai.

Giuseppe Urzia